ItalianEnglishGermanFrench

Otto Scerri SA, una storia ticinese di successo

Otto Scerri, nacque nel 1908  ad Arbedo-Castione, figlio di Andrea Francesco, imprenditore, e di Maria Angiolina, dopo la scuola dell’obbligo e il collegio di Svitto, entrò in giovane età nell’azienda del padre, attiva nei trasporti e nell’estrazione di sabbia. Sotto la sua direzione la ditta fu modernizzata e ampliata, divenendo la principale impresa di trasporti ticinese del secondo dopoguerra, con punte di 600 dipendenti e impianti distribuiti su tutto il territorio cantonale. Personalità di spicco del Bellinzonese, fu attivo in diverse associazioni cittadine e in due riprese  presidente dell’Associazione calcio Bellinzona. L’impresa Otto Scerri SA con sede a Bellinzona fu costituita nel 1964 con l’assunzione della ditta individuale Otto Scerri, iscritta nel registro di commercio dal 1940.

Nel 1974 la Otto Scerri SA entra a far parte del gruppo Marti, assieme alla Otto Scerri & Co, Lostallo, attiva in Mesolcina sin dal 1942. Con questa acquisizione il gruppo Marti crea in Ticino e Mesolcina, dove è già presente con la Mancini & Marti SA, un polo di imprese con oltre 250 collaboratori che permette di coprire tutta la gamma dei lavori specifici del settore della costruzione. La Mancini & Marti e la Otto Scerri Sa con la Otto Scerri & Co Sagrigionese sono tre società anonime che operano separatamente o in simbiosi a seconda delle opportunità. Le tre imprese sono gestite da un‘unica direzione coadiuvata da un direttivo allargato comprendente tutti i responsabili di ogni singolo settore. Oggi l’offerta di Otto Scerri SA, comprende principalmente le attività di produzione e commercio inerti, gestione materiali e discariche, scavi e demolizioni, trasporti, officina meccanica, montaggio impianti e genio civile. La specializzazione dell’azienda è poter offrire ai clienti materiali di primaria qualità per la produzione di calcestruzzo, misti stradali e ogni tipo di materiale.

Per ulteriori informazioni: Otto Scerri SA

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest